Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

AVVIARE IL VIDEO PRIMA DI LEGGERE IL TESTO

Nell’immensità del mondo,
nella rarità del cielo
io vedo cento piccoli problemi
che sono parte della mia vita.
Uno dopo l’altro il tempo li risolve.
Uno dopo l’altro sono gli anni
che sotto i miei piedi fermi
e sopra il cuscino dove ho sognato
scorrono via.
Tu sola sei stata la stella polare
che mi ha guidato
passo dopo passo, tocco dopo tocco
su questo terreno sassoso.
Il tuo odore eterno
nelle narici dei miei ricordi
ha soddisfatto la mia sete,
ha saziato la mia pancia
ogni giorno più piccola.
Cento problemi, uno dopo l’altro.
E io sono arrivato
alla fine del mondo.
Perché il tuo sapore non pervade più
le mie membra stanche?
Ti prego, dimmi, amica della vita:
qual’è ancora il mio riflesso?

Annunci